Warning: count(): Parameter must be an array or an object that implements Countable in /web/htdocs/www.vegetablesgame.com/home/j340/libraries/cms/application/cms.php on line 470
Liberamente - 4 Marzo 2014

Questo sito usa esclusivamente cookies di tipo tecnico. Nessun dato relativo alla vostra navigazione viene registrato.


Warning: "continue" targeting switch is equivalent to "break". Did you mean to use "continue 2"? in /web/htdocs/www.vegetablesgame.com/home/j340/templates/vegetables_2016/functions.php on line 205

stop view
/
      ozio_gallery_fuerte

      La storia della nostra partecipazione a LiberaMente inizia quasi 18 mesi fa, quando Vege tables era praticamente ancora fresco di stampa.

      Vidi il cartellone che annunciava la manifestazione 2012 e mi dissi: l'anno prossimo ci sarò anche io.

      Ma le mie buone intenzioni per il 2013 furono soffocate dal costo esorbitante dello stand. Impossibile da affrontare, per chi, come me, non sta portando avanti "un'azienda", né una attività artigianale, ma semplicemente la propria passione per il gioco.

      Fu con mia grande sorpresa, quindi, che arrivò dagli stessi organizzatori di LiberaMente la proposta di partecipazione alla loro manifestazione: la gentilissima Stefania mi disse di avermi visto all'opera durante la "Grande Fiera Campionaria" e che pensava che la mia presenza avrebbe avuto un ruolo interessante nella zona dedicata a "Fiori e Piante".

      Io mi affrettai a spiegare che Vege tables ha un rapporto con frutta e verdura paragonabile a quello della vernice metallizzata rispetto all'automobile: la fa bella, ma quello che conta è il motore. E il motore di Vege tables è la matematica.

      Ma avevo anche ben chiaro, ricordando l'ottimo risultato del Florarte, che il "popolo dei vegetali" tende ad avere una vivace accoglienza del mio gioco, quindi poteva senz'altro valer la pena fare un tentativo, completo di torneo.

      Ed è stato un torneo MOLTO interessante!

      Visto che LiberaMente mi metteva a disposizione una grande sala al piano superiore, ho cercato di portare quanti più giocatori mi fosse possibile: sarebbe stato un vero spreco non approfittare di una così ricca situazione.

      Siamo quindi arrivati a toccare il record della "Campionaria": 22 partecipanti, tra i quali due graditissime "new entry", Michele e Giulia e due inattesi ritorni: Nello e Sara, che proprio alla "Campionaria" hanno conosciuto Vege tables e sono tornati (da Pistoia!!) per giocare ancora con noi.

      Come potete vedere dalle immagini nella gallery sottostante, avevamo davvero moltissimo spazio a disposizione e siamo stati davvero molto comodi.

      Abbiamo anche avuto qualche "sponsorizzazione" dagli stand della fiera che hanno fornito qualche premio "di contorno" davvero interessante.

      Il torneo ha avuto due elementi di distinzione: anzitutto abbiamo provato una gestione "ibrida" dei tavoli. Invece di far giocare lo "staff" per avere tutti i tavoli da 4, ad ogni turno c'erano due partite che si svolgevano con 3 giocatori.

      Devo dire che l'esperimento non mi è dispiaciuto e varrà la pena schematizzare la composizione dei tavoli per un futuro riutilizzo. Anche i giocatori hanno apprezzato questo elemento di "novità" rispetto alla routine dell'impostazione classica e quindi sarà il caso di farci qualche ragionamento.

      L'altro particolare interessante è che il vincitore, Alessandro Gadda, si è aggiudicato il primo premio e il "pass" per il Masters 2014 senza disputare il "tavolo finale".

      Questo ha causato qualche commento in sala, ma ho dovuto rammentare a tutti che il "tavolo finale" si era reso necessario, in passato, perché alla fine dell'ultimo turno "regolare" il distacco di punteggio tra i giocatori era sempre talmente minimo da richiedere un'ulteriore smazzata per dissipare i dubbi sulla classifica.

      In questo caso di dubbi non ce n'erano: Alessandro era, meritatamente, il vincitore e quindi stava agli altri doversi battere per le piazze d'onore del podio.

      ozio_gallery_nano