Questo sito usa esclusivamente cookies di tipo tecnico. Nessun dato relativo alla vostra navigazione viene registrato.

C'è SEMPRE qualcosa da imparare. E quest'anno ho imparato che è indispensabile curare meglio il calendario, quando si decide in che data dare vita al Compleanno di Vege tables.

Inizio con questa considerazione perchè se avessi scelto la domenica precedente, la partecipazione al torneo Juniores sarebbe stata clamorosamente superiore. Invece, complice la fine dell'anno scolastico con annesse feste, saggi e cotillons, la maggioranza dei possibili partecipanti al Vegejunior mi ha dato il due di picche.

Ma sarà poi stato un male? Avessi avuto ANCHE gli altri QUARANTA partecipanti del "Liberamente" sarei riuscito a gestire tutto con serenità? A posteriori, mi dico che forse è andata bene così, anche perchè ho avuto la possibilità di mettere in piedi qualcosa di nuovo, che ha permesso l'ingresso di nuovi giocatori, altrimenti relegati a fare da spettatori.

Per la prima volta, quest'anno, abbiamo avuto un Torneo Esordienti, riservato due categorie di giocatori:

  • i minori di sedici anni
  • tutti quelli che non hanno MAI pertecipato a una gara con regole 2.0

Ne è risultata una gara appassionante e combattuta, nella quale si disputavano "due tornei in uno": la classifica generale avrebbe designato il vincitore del torneo "Esordienti" (e ce n'erano almeno un paio che hanno già una bella esperienza alle spalle, ma non hanno mai giocato Vege tables 2.0) ma si sarebbe generata anche una "sottoclassifica", riservata ai minori di sedici anni, che avrebbe designato il Campione Italiano Juniores 2016.

Veniamo al dettaglio della cronaca.

Dopo i primi tre turni di gioco, proprio i giocatori più esperti, Angela e Marco, guidano la classifica staccati tra loro di solo mezzo punto, con due vittorie a testa e un buon piazzamento nelle prime tre partite. Ma due new entry assolute, Luca e Leonardo, entrambi facenti parte dello squadrone modenese, sono a un passo: il torneo è ancora apertissimo, anche per un recupero da parte di chi sta accusando la lunga assenza dai tornei (o magari è la prima volte che ne fa uno...)

Il quarto e quinto turno vedono una brusca frenata di Angela, che vede quasi a rischio la sua presenza al tavolo finale, mentre Marco continua a macinare vittorie, tallonato in modo consistente solo da Luca e Maria (ma sappiamo che il nostro pur prezioso Staff non ha parte attiva nella classifica finale).

Non riescono invece a recupare il giovane Luca Gadda (pur favoritissimo nei pronostici) nè Matilde, che dopo la medaglia di bronzo a Londra 2015 non ha più avuto molte occasioni di gareggiare.

Una gradita e inattesa prestazione, invece, sta arrivando dalla giovanissima Claudia, che azzeccando una vittoria al quinto turno esce dal confino del fondo classifica e potrebbe addirittura sperare in qualcosa di concreto come risultato finale.

Al sesto turno, quello che si gioca "in ordine di classifica", Marco commette l'unico, ma gravissimo, passo falso del torneo: ne approfitta Luca Demontis, che con altri 5 punti lo scavalca in testa alla classifica e si aggiudica il suo primo torneo.

Dal secondo tavolo, fra l'altro, nessuno arriva a sconvolgere la classifica: solo Leonardo, con una vittoria, avrebbe potuto insidiare le prime posizioni del podio, ma si deve accontentare di tre punti, visto che Claudia mette in fila un'altra vittoria e raggiunge un secondo posto, nella classifica Junoires, a cui certo non pensava nemmeno da lontano.

I suoi cinque punti però non sono sufficienti a scalfire il vantaggio accumulato nella prima parte del torneo da Leonardo, il quale, anche lui alla sua prima esperienza di torneo, si aggiudica meritatamente il titolo di Campione Italiano Juniores.

Che dire? Sicuramente mancavano delle figure di spicco come Davide, Laura e Anna, campionessa del 2015, ma la forza media del torneo era alzata dalla presenza di adulti con grande esperienza, quindi i risultati di Luca Demontis e Leonardo Borghi non possono che indicare una forza di gioco molto interessante... e lo sarà ancora di più quando li  vedremo all'opera su Vege tables 2.0

Per l'anno prossimo ho in mente un progetto speciale, sul fronte del Campionato Juniores, ma prima di parlarne apertamente sarà meglio attendere l'autunno e vedere come si andrà a concretizzare la collaborazione con le scuole.

Per adesso mi dichiaro soddisfatto del risultato raggiunto: il divertimento dei giocatori, soprattutto i più piccoli, che ci lasciano questa bellissima testimonianza.

Vi lascio con qualche riga non mia: ho chiesto ad alcuni dei giocatori di scrivere un commento sull'esperienza vissuta con noi. Questo è quello di Roberta Borgato, mamma di Claudia, che ci hanno raggiunti da Zola Predosa, incuriosite dalla mail con cui annunciavo il compleanno di Vege tables.

Mai giornata fu più salutare come quella di domenica scorsa!

Frutta, verdura, vino, buon cibo, risate, bella gente, bello spirito, un'accoglienza calda e sorridente anche per due new entry come noi!

Complimenti vivissimi a Daniele per la sua organizzazione allegra ma ferma sulle regole e per volere diffondere a tutti i costi lo spirito del "buon gioco" che sviluppa il cervello in modo sano ma anche l'aggregazione.

Purtroppo di una cosa devo "lamentarmi"... il nostro obiettivo era "arrivare ultime" e invece mia figlia mi ha spiazzato con il suo secondo posto Juniores!! :-) Lei era al settimo cielo....e in realtà...anche io!!! 

Un abbraccio a tutti.