Questo sito usa esclusivamente cookies di tipo tecnico. Nessun dato relativo alla vostra navigazione viene registrato.

stop view Info
/
      preview
      Album
      Titolo
      Data
      Dimensioni
      Nome file
      Dimensioni file
      Fotocamera
      Distanza focale
      Esposizione
      Numero F
      ISO
      Marca della fotocamera
      Visualizzazioni
      Commenti
      ozio_gallery_fuerte

      Avevo proprio bisogno di verificare un paio di dettagli, che poi son diventati tre, e adesso ve li racconto.

      Il primo riguarda un problema "antico": trovare un posto dove giocare.
      Se, fino a oggi, abbiamo risolto in modo molto efficiente questa nostra necessità logistica sfruttando gli spazi concessi dalle Fiere o usando la "sala grande" dell'Area Giovani di via Labriola, questo è anche dovuto al numero "contenuto" dei partecipanti ai tornei.

      Ma la gara "Juniores" del 27 febbraio mi ha reso evidente un punto critico che non può essere trascurato: e se arrivassero 100 giocatori?
      La sede del nostro appuntamento settimanale "Mercoledì Ludico", presso il Centro di Promozione Sociale "Acquedotto" (Corso Isonzo, 42, Ferrara), già ampiamente sfruttata anche dagli amici scacchisti per i loro tornei, si è rivelata assolutamente adatta allo scopo, permettendomi di ospitare nel pomeriggio il torneo Juniores e la sera, dopo una interessante riunione a base di "caplaz col ragù" il torneo valido per il Campionato Italiano del 5 giugno.
      Primo dettaglio, verificato. Passiamo al secondo.

      E mi son detto: ma se ripropongo un torneo Juniores... quale sarà la "tenuta agonistica" dei partecipanti? Possibile che si ripresentino oltre quaranta giocatori come la LiberaMente?
       
      Avevo i miei dubbi, e sono stati confermati... anche se, bisogna ammetterlo, la scelta della data non è stata fortunatissima: impegni sportivi, compleanni, gite per approfittare del lunedì di festa... solo un vero appassionato di Vege tables rinuncerebbe a tutto ciò per un "banale" torneo.
       
      E di veri appassionati, gente, ne contiamo nove e ve li mostro qua sotto.

      E' stato un torneo con una particolarità interessante: 9 giocatori, quindi tre tavoli da tre, con le relative regole, che i ragazzi già conoscevano per averle viste durante l'ultimo incontro a scuola, per i classici sei turni di gioco.

      Andrea, Kevin e Sofia Zagagnoni vengono selezionati come "teste di serie" a seguito degli ottimi risultati nel torneo del 27 febbraio.

      Ma dopo i primi tre turni, solo Matteo e Kevin si mantengono a un punteggio consono alle aspettative, mentre Sofia stenta a entrare in gioco.

      Anche la prestazione di Gaia è decisamente sotto le attese, mentre Aurora Stella, con la vittoria al secondo turno, si piazza onorevolmente a metà classifica: un buon risultato per essere al suo primo torneo.

      Un po' sottotono il ponteggio di Sofia Storari, mentre è molto interessante trovare Rita nella zona alta della classifica, con lo stesso punteggio dei "favoriti".

      Ma i riflettori sono tutti per Manuel, anche lui al suo primo torneo, che, con due vittorie consecutive nei primi due turni, si piazza al primo posto, deciso a difenderlo fino alla fine.

      Ci riuscirà?

      Certo che ci riuscirà, ma che fatica!

      Alla fine del quinto turno è Kevin che comanda la classifica, mentre tutti gli altri principali inseguitori sono racchiusi in un distacco di soli due punti.

      Al sesto turno può ancora succedere di tutto: per vincere il torneo bisogna mantenere la calma e la concentrazione.

      E la classifica finale ci racconta tutto: Kevin trova un ottimo pareggio (2/3 posto) al tavolo 2, che gli permette di mantenere il terzo posto, Gaia infila un tris di vittore che la catapulta al secondo posto e Manuel, con i cinque punti ottenuti al sesto turno, si piazza al primo posto e vince il torneo. Bravo Manuel!

      Ma spendiamo due parole anche per gli altri giocatori: Sofia Zagagnoni e i fratelli Pieroni concludono con un onorevole ex-aequo al 4°-6° posto; a un solo punto di distacco anche Rita ha fatto un torneo soddisfacente, mentre Sofia e Aurora Stella non hanno trovato la via per ripetere le vittorie della prima parte della gara.

      Ma avranno MOLTE occasioni di rifarsi!

      E, in ogni caso, l'obiettivo è stato raggiunto al 100%: TUTTI si sono divertiti!

      Tutti? E i genitori?

      Ah, proprio qui sta il "terzo dettaglio" che volevo verificare.

      Mentre i ragazzi giocavano il loro torneo, io e lo staff ci siamo dedicati a far giocare le mamme e i papà che si sono lasciati coinvolgere da questa strana "passione ludica".

      Abbiamo giocato a Carcassonne, a Sei, a Quarto!, a Perudo e, ovviamente, a VEGEtables... e vi garantisco che le signore nella foto hanno lasciato sfogare la loro competitività in modo eccellente: sarebbe molto belle riavervi al tavolo!

      Che dire? Mi auguro proprio che questa esperienza si possa ripetere presto e, a questo proposito, riceverete tra qualche giorno una IMPORTANTISSIMA mail.

      Spero troverete il tempo per rispondere... nel frattempo ringrazio tutti e vi saluto!

      ozio_gallery_nano